header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  

 

JUSTIN HINDS (7 maggio 1942-17 marzo 2005)

Selected discography

a cura di Pier Tosi.


Il 17 Marzo 2005 e’ scomparso stroncato da un cancro Justin Hinds, storico leader dei Dominoes, uno degli storici gruppi vocali dei tempi dello ska: era nato il 7 maggio 1942 a Steertown in Jamaica. Le prime registrazioni di Justin Hinds & The Dominoes (la band era composta oltre che da Justin da Dennis Sinclair e Junior Dixon) risalgono alla fine del 1963 e sembra proprio che la primissima session per il grande duke Reid abbia dato proprio come frutto ‘Carry go bring home’, la famosissima canzone che probabilmente restera’ come maggior contributo di Justin Hinds alla storia del reggae. Nel periodo dello ska in cui inizia la rivalita’ tra Duke Reid e Coxsone Dodd la musica di Justin Hinds & The Dominoes con lo stile vocale molto ispirato dal gospel ed i testi che prendono molto dalla tradizione orale della Giamaica rurale, quella piu’ autentica, e’ la risposta da treasure Isle dei successi dei gruppi vocali e gli interpreti di Studio One, primi fra tutti i Maytals di Toots Hibbert e i Wailers di Bob Marley, Peter Tosh e Bunny Wailer. Nel periodo 1964-66 i Dominoes incidono piu’ di settanta brani per Duke Reid: le testimonianze piu’ indelebili di questa fase sono oltre a ‘Carry go bring home’, ‘Cornerstone’, ‘Rub up push up’, ‘Botheration’ e ‘River Jordan’ e ‘Over the river’. La collaborazione di Justin Hinds con Duke Reid continua nell’epoca seguente del rock steady in cui il produttore ex-poliziotto da il meglio della sua produzione: i classici di Justin Hinds di quel periodo sono ‘No good rudie’, ‘Save a bread’, ‘Fight too much’, una seconda versione di ‘Carry go bring home’. I Dominoes incidono per Duke Reid fino alla sua morte nel 1974: tra i brani in chiave reggae realizzati in questo periodo in cui Justin Hinds adotta la fede Rastafari abbiamo ‘Over the river’, ‘Mighty redeemer’, ‘You should have known better’ e ‘Once a man twice a child’. Nel periodo del roots Justin Hinds si mette al servizio di Jack Ruby, il produttore di Ocho Rios famoso per la produzione di ‘Marcus Garvey’ di Burning Spear: in questo periodo i Dominoes incidono materiale roots nella vena rurale tipica di bands come appunto Spear ed i Culture registrando grande musica per due albums intitolati ‘Jezebel’ e ‘Just in time’ che godranno anche di un buon successo internazionale. Grazie all’influenza di Jack Ruby (che compare come ‘attore’ nel film), Justin Hinds & The Dominoes sono inclusi nella colonna sonora del famoso film ‘Rockers’ con la sublime ‘Natty take over’, contenuta in ‘Jezebel’. Alla fine degli anni settanta Justin Hinds lavora nella sua consueta vena a materiale prodotto da Sonia Pottinger per cui esce un album ad unire vecchio e nuovo materiale. Mentre negli anni ottanta la supremazia musicale in Giamaica passa al dancehall style, gli appassionati americani Robert Shoenfield e Leroy Jodie Pierson continuano a registrare per la loro Nighthawk Records dei roots album dal taglio molto distintivo: nel 1984 Justin Hinds registra per loro l’eccezionale album ‘Travel with love’, seguito nel 1992 dall’inferiore ‘Know Jah better’. Negli anni novanta e nei primi anni del nuovo millennio Justin Hinds continua a portare in concerto, soprattutto negli Stati Uniti, la sua musica immortale: l’anima di Justin resta sempre legata alle vere radici della cultura musicale giamaicana come il mento o il nyabinghi e nel 1997 Keith Richards dei Rolling Stones si unisce al pioniere dello ska ed ad altri attempati musicisti per registrare una suggestiva session acustica ‘inna meditation style’ che dara’ poi vita al CD omonimo dei Wingless Angels. I piu’ fortunati hanno potuto vedere all’azione Justin Hinds di recente anche in Italia come membro dei Jamaica All Stars.

 


JUSTIN HINDS & THE DOMINOES DISCOGRAPHY (Albums)

The Best Of Justin Hinds & Dominoes (Treasure Isle 1968)
Jezebel (Mango 1976)
Just In Time (Mango 1978)
From Jamaica With Reggae (High Note 1984)
Travel With Love (Nighthawk 1984)
Know Jah Better (Nighthawk 1992)
Wingless Angels (Island 1997) (con Keith Richard)

Raccolte:
Ska Uprising (Trojan)
Peace & Love (Trojan)

Live Albums:
Live At The Grassroots Festival (I-Town)
Let's rock (Trojan)




Vibesonline.net - 2005


 

Per tornare all'inizio pagina
Per tornare all'indice "various" - Back to the "various" index


 

 

 

 


This page is part of the Vibesonline.net web-zine
home page http://www.vibesonline.net
web design: Vibrazioni Visive - vvibes@geocities.com