header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  


Artist: Sud Sound System
Title: Acqua Pe Sta Terra
Label: V2

Recensito da: Pier Tosi


Di certo l’estate italiana del reggae e’ piu’ emozionante quando i Sud Sound System fanno uscire un nuovo CD e lo promuovono attraverso un lunghissimo tour di concerti: il 2005 e’ quindi un anno buono poiché il loro quarto album per la V2 e’ uscito proprio lo scorso 6 maggio con il significativo titolo di ‘Acqua pe sta terra’ e le sue quattordici tracce in equilibrio tra ritmi reggae classici ed infuocata dancehall salentina evidenziano il buon momento di una delle piu’ longeve ed amate band reggae italiane. A Nandu Popu spetta il compito di aprire ‘Acqua pe sta terra’ con ‘Ciao amore’, una toccante ballata dedicata a chi subisce lo sradicamento dell’emigrazione senza avere altra scelta. Don Rico e Terron Fabio gli danno man forte con il loro ‘toasting’ e chiudono quello che e’ forse il brano migliore del CD grazie anche all’arricchimento delle voci femminili ed ad un bell’arrangiamento di fiati. Per la prima volta i Sud Sound System si confrontano su disco con prestigiosi ospiti giamaicani: sul versante del roots Luciano fornisce una grande prova affiancato da Rico, Nandu e Fabio in ‘Now is the time’ ed anche Anthony Johnson sorprende per intensita’ nella mistica ‘Jah Jah is coming’. Pareggiano il conto sul versante della dancehall il contributo di Chico sull’ottima ‘Acqua pe sta terra’ ed il veterano General Levy nello stile impetuoso e le liriche militanti di ‘Nun te fa futtere’. Nell’economia globale del gruppo Treble ha raggiunto GgD alle produzioni, la sua voce e la sua vena poetica mancano completamente in questo lavoro e la sua assenza si fa rimpiangere cosi’ come quella di Papa Gianni presente soltanto in un piccolo ‘cameo’ insieme a Nandu nella dolcissima ‘Filu de ientu’. Ospiti a parte, nella totalita’ delle tracce quindi i Sud Sound System si riducono dal punto di vista vocale al terzetto Nandu Popu/Terron Fabio/Don Rico ma comunque ancora volta le loro liriche e le scelte interpretative sono di grande livello. Il rientro di Ficupala al basso e del ‘Maestro’ Garofalo alle tastiere hanno molto migliorato l’amalgama ed il suono della Bag-A-Riddim Band ed in ‘Acqua pe sta terra’ il miglioramento e’ espresso da un ottimo suono e da arrangiamenti davvero superlativi. Dicevamo che in questo lavoro l’ago della bilancia sta nel mezzo segnando un buon equilibrio tra i ritmi reggae e la dancehall di cui i Sud Sound System ormai sono maestri: quest’ultimo stile esplode letteralmente in tracce come ‘Reggae calypso’, ‘Tocca lu cielu’, ‘Amore e odiu’ o ‘Bomba innescata’ mentre il reggae si riaccosta in modo spettacolare ai sapori del Salento in ‘Strade rosse’, nella gia’ citata ‘Filu de ientu’ e in ‘Sciamu a ballare’. Quest’ultima traccia riporta chi ascolta nel clima di eccitazione delle favolose dancehalls sulle spiagge salentine ed e’ gia’ una delle tracce favorite da chi ascolta ‘Acqua pe sta terra’ da tempo. I Sud Sound System sono ritornati al meglio quindi con quest’ultimo lavoro che si fa apprezzare soprattutto dopo ripetuti ascolti. L’unica cosa mancante e’ una traccia di ‘traino’ come ‘Le radici ca tieni’ nel penultimo CD ‘Lontano’, anche se probabilmente i prossimi mesi stabiliranno quale canzone di ‘Acqua pe sta terra’ incendiera’ maggiormente le dancehalls.



Vibesonline.net - 2005

Per tornare all'inizio pagina
Per tornare all'indice delle recensioni - Back to reviews index


 

 


This page is part of the Vibesonline.net web-zine
home page http://www.vibesonline.net
web design: Vibrazioni Visive - vvibes@geocities.com