header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  


Artist: Alborosie
Title: Soul Pirate
Label: Forward

Recensito da: Pier Tosi


Per chi ancora non avesse sentito parlare di lui Alborosie è un artista italiano che dopo anni di duro lavoro nella scena giamaicana si è conquistato una buona visibilità ed ora è uno dei nomi più quotati della scena reggae internazionale. In coincidenza con un lungo tour europeo con ottimi riscontri di pubblico è uscito il suo atteso debutto su CD ‘Soul pirate’ e dobbiamo dire subito che si tratta di uno dei migliori dischi reggae del 2008. Stiamo parlando di un musicista interprete di un reggae di gusto contemporaneo ma arricchito comunque dalla lezione del reggae classico della stagione degli anni settanta, una stagione che sembra oggi più che mai irripetibile. Ovviamente non potevano mancare in ‘Soul pirate’ i clamorosi successi già editi su singolo di ‘Herbalist’, ‘Sound killa’, ‘Rastafari anthem’ e ‘Kingston Town’ ma Albo dimostra con i brani nuovi presenti solo sul CD di poter mantenere standard compositivi assai elevati. La voce del decano dei reggae deejays David Rodigan introduce in apertura la magnifica ‘Diversity’, suadente traccia che con l’esortazione di essere aperti alle diversità è secondo chi scrive il brano migliore del CD. Nelle restanti sedici tracce Albo rivisita due volte la musica di Bob Marley in compagnia del figlio Kymani in ‘Burning & looting’ e ‘Natural Mystic’, duetta alla grande con l’ex-Black Uhuru Michael Rose e mette in mostra una ampia gamma di registri che va dalla dolcezza di ‘Black woman’ all’approccio più deciso degli hits già menzionati. Su ‘Patricia’ si rilassa gioisamente addirittura su un ritmo ska classico mostrando un lato fino ad ora inedito del suo stile. Nel suo complesso ‘Soul pirate’ è un ottimo lavoro ed evidenzia l’omaggio di questo artista italiano nei confronti dei tanti artisti che hanno mattone dopo mattone a costruire una ricca ed emozionante tradizione musicale.

(recensione pubblicata da Liberazione)



Vibesonline.net - 2008

Per tornare all'inizio pagina
Per tornare all'indice delle recensioni - Back to reviews index


 

 


This page is part of the Vibesonline.net web-zine
home page http://www.vibesonline.net
web design: Vibrazioni Visive - vvibes@geocities.com