header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  


Artist: Kumenei & Lu Professore
Title: Salentu...
Label: Elianto

Recensito da: Pier Tosi


Sicuramente molti di voi avranno notato gia’ da qualche tempo nei concerti di Sud Sound System l’assenza di Treble, storico cantante ed autore della formazione salentina: andando a riscoprire i suoi contributi nei dischi dei Sud che abbiamo amato profondamente ci rendiamo conto di come la sua fosse una delle voci che piu’ legava la cultura musicale salentina al reggae, l’uomo che cantava in ‘Solido comu na petra’ di ‘radici, cultura & radicazione’. Il progetto in cui Treble sta investendo energie e’ ora una vitale contaminazione proprio tra musica popolare salentina e musica in levare ed il CD di cui parliamo non puo’ essere quindi definito come un CD propriamente reggae. Treble e’ da tempo conosciuto come Lu Professore e si e’ unito ai Kumenei, band creata da alcuni musicisti salentini fuoriusciti dai Mascarimiri’ per interpretare in modo originale e con alcune suggestioni elettriche la ‘pizzica’ salentina. Il talento di Treble porta in dote ai Kumenei la grande spontaneita’ nel legare ritmi in levare e suggestioni salentine ed alcune grandi canzoni che troviamo proprio in questo ‘Salentu…’. Bisogna anche tenere conto del fatto che questo CD uscito in origine allegato alla rivista Qui Salento e’ una sorta di presentazione in sei tracce e non un vero e proprio primo CD di una formazione che ha un repertorio originale che raggiunge gia’ quasi le due ore nei concerti dal vivo. L’inizio di ‘Salentu…’ con ‘Sona musica’ e’ un biglietto da visita ideale per questa band e sottolinea il potere magico e taumaturgico della musica su un tappeto sonoro decisamente piu’ folk che reggae anche se non mancano alcuni effetti quasi ‘dub’. Anche nella seconda traccia ‘Salentu…’ le sonorita’ acusticheggianti del tamburello e del mandolino rievocano uno scenario piu’ folk anche se la linea melodica della voce di Treble in un ritornello memorabile e’ quella dei tempi migliori. Per chi non e’ salentino non e’ semplice capire alla lettera i testi rigorosamente in dialetto delle canzoni ma non e’ poi cosi’ difficile capire di come i testi di Treble siano molto accorati e sinceri, in una parola ‘conscious’ e siano accompagnati da composizioni musicali assolutamente di prim’ordine. Anche ‘Ahi… ahi…’ e’ sostenuta dall’incedere del tamburello e ricorda alcune canzoni contenute nel primo ‘Salento showcase’ uscito nel lontano 1994. Treble canta dell’amore che dev’essere l’unica guida nell’educazione dei bambini per la speranza di un futuro migliore nella magnifica ‘Li piccinni’, una delle tracce piu’ belle di ‘Salentu…’ in cui tra l’altro e’ piu’ evidente l’influsso reggae nella linea di basso pulsante e nel bell’arrangiamento di fiati. Abbiamo gia’ parlato della grande qualita’ di composizione di questo disco: un eloquente esempio e’ ‘Ogne fiata’, in cui un grintosissimo Treble affronta con grande lirismo il problema dei rapporti di potere e dell’educazione dei giovani. Manca solamente un brano per completare l’ascolto e torniamo in una ambientazione piu’ decisamente reggae in ‘Addrhu ete ca sta bbae’, un’altra splendida canzone in minore con gli strumenti della tradizione salentina al servizio di un bel ritmo reggae classico. Anche se sei tracce sono solo un assaggio, ‘Salentu…’ e’ un ottimo CD che ha come maggiori pregi l’originalita’ della proposta e come abbiamo gia’ detto una grande qualita’ compositiva. A Treble il nostro bentornato, complimenti ai Kumenei e l’augurio che questa band oltrepassi presto le frontiere del Salento con la bellezza della sua musica.
Informazioni al sito ufficiale della band http://www.kumenei.com


Vibesonline.net - 2006

Per tornare all'inizio pagina
Per tornare all'indice delle recensioni



 

 


This page is part of the Vibesonline.net web-zine
home page http://www.vibesonline.net
web design: Vibrazioni Visive - mimmo@bassculture.it