header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  


Artist: Sizzla
Title: Ryal Son Of Ethiopia
Label: Xterminator/Greensleeves

Recensito da: Pier Tosi


Il giovanissimo Miguel Orlando Collins, meglio conosciuto come Sizzla e' sicuramente uno dei personaggi che sta portando nel nuovo millennio il reggae jamaicano di ispirazione piu' roots, e a giudicare dalla mole di singoli che ha registrato negli ultimi tempi per un imprecisato numero di produttori, sembra che l'urgenza di militanti come Sizzla stesso, Anthony B e gli altri giovani Bobo Dreads abbia anche un buon riscontro in un mercato che appare dominato dalle produzioni hardcore.

Sin dai suoi esordi i due produttori che hanno meglio saputo sfruttare la grande forza di Mr.Collins sono Bobby Digital e Fatis Burrell, e proprio Fatis sembra cercare di colmare il vuoto lasciato nella sua scuderia da Luciano, sfornando un numero impressionante di brani di Sizzla, se pensiamo che proprio a fine ottobre uscira' un altro CD di Sizzla targato Exterminator sulla etichetta americana VP.

Questo 'Royal Son of Ethiopia' e' un ottimo connubio della spinta espressiva di Sizzla e delle capacita' di innovatore di Fatis Burrell: chi e' alla ricerca di classici ritmi reggae facilmente riconoscibili restera' deluso perche' Fatis produce una musica moderna, non banale o stereotipata e ricca di suggestioni rivolte alla musica africana e al mondo dello hip hop/R&B con cui crea un suono mai sentito prima, soprattutto se legato alla fascinazione ed alla ricchezza di registri di Sizzla che esibisce tutto il suo repertorio, cantando invettive potenti ma indugiando forse piu' del solito (con effetti ottimi) su atmosfere piu' dolci e pacate, anche dal punto di vista delle liriche, comunque sempre improntate ad un messaggio di liberazione fisica e mentale rivolto a tutti i ghetto youths.

Se vogliamo citare qualcuno degli episodi piu' riusciti abbiamo uno straordinario e raffinatissimo duetto con Luciano in 'In this time', uno straordinaria apertura del CD con 'In the beginning' ed 'Eastern mountain' che rappresentano una summa di quanto detto a proposito della inventiva di Fatis, e ancora 'Ripe leaf' o 'A wah dat?' di cui in chiusura e' presente anche un remix dal sapore piu' R&B.


Vibesonline.net - 1999

Per tornare all'inizio pagina
Per tornare all'indice delle recensioni - Back to reviews index



This page is part of the Vibesonline.net web-zine
home page http://www.vibesonline.net