header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  


Artist: Reggaefistols
Title: Reggaefistols
Label: La Cucina

Recensito da: Pier Tosi


Quando si parla di reggae in Umbria di solito la prima cosa che viene in mente e’ l’attivissima scena dei sound systems di Perugia: in realta’ questo CD d’esordio e’ l’esempio di come anche a Terni c’e’ qualcuno che suona e vive reggae anche se in modo abbastanza diverso. La prima volta che ho visto Reggaefistols in azione nel 2005 l’impressione che ho avuto e’ stata quella di una solida e grintosa roots band dal suono abbastanza classico nella sua semplicita’ ed un vocalist dall’indubbio carattere e dalla buona presenza scenica. Ho scoperto poi in seguito che erano attivi dal 2001 ed avevano cambiato radicalmente le loro coordinate musicali fino a decidere di lasciare un suono ska-punk per diventare una roots band. La loro avventura continua nel 2006 con questo debutto discografico contenente nove tracce prodotto dal produttore ed arrangiatore Valter Vincenti. Il CD si apre nella classicita’ roots di ‘Only Lord’ con i riffs delle tastiere a supplire la mancanza dei fiati, il suono irrobustito da un buon lavoro di chitarra ed il singer Gillo ad utilizzare la lingua inglese. La successiva ‘The Rastafarians’, ancora in inglese e’ forse il brano migliore di ‘Reggaefistols’: il messaggio ‘conscious’ e’ portato avanti da un organico affiatatissimo il cui grande equilibrio e’ un esempio di roots reggae assai convincente. ‘Sulle strade di San Francesco’ va a riallacciare le tematiche del roots ad un messaggio di amore universale che arriva dalla nostra storia e dalla nostra tradizione. Proseguendo nell’ascolto ‘Greve’ e’ una traccia antiproibizionista in italiano su un incedere africaneggiante e quasi ‘ragga’. Si torna all’inglese ed al roots in minore con ‘Country’ mentre ‘Nigeria’ e’ una ballad che fa capire di come un certo suono reggae africano sia una delle influenze importanti di questi ragazzi. Il finale di ‘Reggaefistols’ e’ all’insegna del suono gioioso di ‘No justice’ e ‘We are living’ mentre nel lovers style di ‘Scegli me’ la bella voce di Sister Dana e’ maggiormente in evidenza nel duettare con Gillo. In questo esordio i Reggaefistols dimostrano di padroneggiare molto bene il ‘groove’ del reggae orientandosi su un suono roots come si e’ detto piuttosto classico: a loro i nostri complimenti e la speranza di ascoltare presto nuove produzioni che evidenzino magari una crescita in originalita’.

sito ufficiale: http://www.reggaefistols.it


 

Vibesonline.net - 2006

Per tornare all'inizio pagina
Per tornare all'indice delle recensioni - Back to reviews index


 

 


This page is part of the Vibesonline.net web-zine
home page http://www.vibesonline.net
web design: Vibrazioni Visive - vvibes@geocities.com