header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  


Artist: Seeed
Title: Music Monks
Label: Warner/Downbeat

Recensiti da: Pier Tosi
Scroll to right column for english version


Come dice una nota ed eccellente canzoncina ragga dell’estate italiana il secondo CD e’ la prova cruciale per un artista ed anche per i berlinesi Seeed e’ arrivato il momento di affrontare quindi questo difficile test, anche se la grande originalita’ messa in campo nel primo ‘New dubby conquerors’ ci lascia pochi dubbi rispetto al previsto risultato finale.

‘Music monks’ prosegue infatti alla grande quanto messo in mostra da questi ottimi musicisti nel loro primo CD: in particolare la prima tune che intitola il CD (il video si vede abbastanza spesso su MTV e la Germaican ha usato questo ‘Pharaoh’ riddim per altri cuts di artisti jamaicani tra cui Tanya Stephens e Degree) e’ un degno manifesto della loro filosofia musicale. In questa track dancehall i Seeed sono i monaci musicali che saltellano e cantano su un impetuoso ed efficace ritmo ragga, decisamente il piu’ potente di tutto il CD.

In questo ‘Music monks’ la bilancia pende comunque decisamente piu’ dalla parte della dancehall, anche se si tratta di una visione particolarissima della dancehall, molto ‘groovy’, imparentata con l’hip hop e costruita su dei ‘loops’ molto particolari . Nella serie iniziale di brani tra i quali gli ottimi ‘What you deserve is what you get’, ‘Release’ e Pressure’ abbiamo anche un utilizzo molto creativo di interesanti campioni world music e dei flows vocali molto convincenti.

Il versante reggae di casa Seeed invece e’ rappresentato qui in ‘Music monks’ dall’impetuosa ‘Respectness’, da ‘Double soul’ (in cui ritroviamo l’ottima Tanya Stephens) e dall’ormai classica ‘Waterpumpee’, uno dei ‘pezzoni’ dei Seeed con un grande Anthony B a dividere con loro il bellissimo Doctor Darling riddim. In ‘Fire in the morning’ Seeed si scatenano addirittura in un torrenziale ska che diventa assolutamente uno dei punti di forza del loro spettacolo dal vivo.

Il finale del CD e’ da paura con il buffo e trascinante skanking di ‘Jackpot girl’ (ascoltate che fiati!) e dal super-roots style di ‘Love is the queen’ che chiude il CD lasciandoti la voglia di premere ‘play’ e di ripartire da capo.

La prova del secondo CD e’ superata di slancio da questi generosissimi ragazzi: Seeed sono ormai una grande realta’ del reggae europeo e stanno incominciando a raccogliere i frutti del loro lavoro e del loro notevole talento. Noi di Vibes On Line facciamo un tifo scatenato per loro…


Vibesonline.net - 2003

Per tornare all'inizio pagina
Per tornare all'indice delle recensioni



Vedi anche su Vibesonline.net:
Seeed profile
Intervista con i Seeed

 

 


This page is part of the Vibesonline.net web-zine
home page http://www.vibesonline.net