header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  


Artist: L.M.S.
Title: London 2 Paris
Label: VP Records

Distribuito in Italia da Jahmekya e One Love Music Corner

Recensito da: Pier Tosi


Pensavamo di avere perso le tracce di Lazah, Myriam e Shy Poo e cioe’ L.M.S., la band notoriamente costituita da tre fratelli minori di Morgan Heritage, ed invece arriva alla fine del 2005 questo loro quarto CD. La ricetta della loro musica e’ un po’ quella di famiglia e cioe’ il passare con grande disinvoltura da materiale con una grande credibilita’ roots a brani dal sapore piu’ dancehall con inflessioni r&b ed hip hop. Nonostante le affinita’ con Morgan Heritage il tocco di L.M.S. e’ immediatamente percepibile anche grazie ad un approccio melodico abbastanza riconoscibile. L’avvio di questo ‘London 2 Paris’ e’ all’insegna del roots piu’ grandioso con le bellissime ‘Jah soldiers’ e ‘Youth dem nuh fi cry’. Per il brano ‘London 2 Paris’ il terzetto riporta alla luce il groove di ‘What is life’ dei Black Uhuru facendo un’operazione simile a quella di Damian Marley con ‘World-a-music’ di Ini Kamoze: se l’intensita’ non e’ la stessa raggiunta dal figlio di Bob nel suo ‘pezzone’ bisogna dire che il risultato e’ di tutto rispetto. In ‘Walk with Jah’ Mojo di Morgan Heritage si unisce ai fratellini per una cavalcata ‘binghi style’: una melodia vocale simile sorregge poi la movimentata ‘Rasta flex’ a seguire. Da questo punto ‘London 2 Paris’ prende una piega piu’ dancehall per i successivi tre brani ed onestamente l’atmosfera si fa molto meno interessante. Le seguenti ‘Broke my heart’ e ‘No other girl’ invece sono due magnifiche canzoni d’amore su ritmi reggae nel piu’ tipico stile della famiglia Morgan (‘No other girl’ e’ uscita anche su singolo). Prima che ‘London 2 Paris’ finisca arriva un altro momento interessante con ‘I adore you’ in cui L.M.S. arricchiscono una ballata dal sapore r&b sorretta dalla chitarra ‘flamencata’ con un sinuoso ritmo ska lento. Alla dancehall abbastanza insipida di ‘With a G’ il compito di chiudere il CD. ‘London 2 Paris’ e’ un CD riuscito solamente a meta’ e cioe’ dove il terzetto mette maggiormente in gioco l’attaccamento ad un’idea piu’ tradizionale del reggae. Nelle cinque tracce tra dancehall ed hip hop Lazah, Myriam e Shy Poo non osano abbastanza e sono parecchio lontano dai maestri giamaicani di questi stili. L’acquisto e’ obbligatorio per chi ha tutto della famiglia reale del reggae: per gli altri consigliamo di chiedere al negoziante se vi fa ascoltare un po’ di ‘Londo 2 Paris’ prima di arrischiarsi in un acquisto a scatola chiusa.


 

Vibesonline.net - 2006

Per tornare all'inizio pagina
Per tornare all'indice delle recensioni - Back to reviews index


 

 


This page is part of the Vibesonline.net web-zine
home page http://www.vibesonline.net
web design: Vibrazioni Visive - vvibes@geocities.com