header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  


Artist: AA.VV.
Title: The inspirational sounds of Jah Works
Label: Universal Egg

Recensito da: Mimmo Superbass
Scroll to right column for english version


Per chi a cavallo fra gli '80 e i '90 credeva che il reggae fosse solo fatto di hits giamaicani come "Bandelero" o le canzoni di Chakademus & Pliers, l'ascolto di un brano come WICKED RULE di Martin Campbell avrebbe sicuramente ridotto in frantumi l'idea del reggae dominante.

L'uso di strumenti tradizionali ed un caldo feeling antico, accanto ad una limpida e pungente linea di basso e batteria digitale, la strana voce di Martin Campbell con le sue potenti liriche di reality e cultura, ma sopratutto lo spiazzante inconsueto fraseggio di tromba stile spaghetti-western, creavano il senso di qualcosa di totalmente nuovo ed eccitante. Era il suono di Jah Works, l'etichetta creata da Rej Forte a Reading in UK.

Quel singolo 12" diventò subito un classico per tutto il movimento underground che stava esplodendo in quegli anni in Inghilterra. Una reazione al corso "leggero" del reggae giamaicano degli '80? Un bisogno di recuperare tematiche sociali e rastafarianesimo? Uno stimolo dall'accessibilità economica delle nuove tecnologie? Una forte domanda anche dal pubblico bianco "alternativo"? Qualsiasi fossero le domande, i tanti adepti di Jah Shaka avevano molte risposte, e gli effetti di quella straordinaria stagione d'oro (prima metà dei '90) del digital roots in UK sono ancora tutti da studiare e riscoprire.

Fra i protagonisti di quella scena, l'apporto di Rej Forte è stato uno dei più originali e riconoscibili, forse anche grazie alla distanza "provinciale" dalla scena londinese. A differenza degli altri, nel mix di Jah Works il digitale spesso non andava molto oltre le drum machines, in una filosofia di registrazione che prediligeva il suono live e non disdegnava assoli e chitarre.

Un tessuto di suoni caldo e dotato di profondità, che con l'apporto giusto dei vari vocalist dell'etichetta ha raggiunto notevoli vette di emozione e magia.

Abbiamo citato Martin Campbell ed il suo primo singolo (contenuto poi nell'album THE DREAM IS OVER), ma non ci dimentichiamo certo della voce femminile decisa e piena di carattere di Donette Forte, con il suo album WILDERNESS del 1991: "this is reggae, check your reality... are you rocking are you jamming to the rhythm of resistance".

Questa compilation contiene alcune di queste tracce, ma anche varie cose più rare e meno note, come il 7" di Martin Campbell RICHMAN, mix alternativi e dubplates, nomi come GT Moore e Crusaders, in un arco di tempo che abbraccia tutto il decennio scorso fino al nuovo millennio.

Perchè Rej Forte è ancora attivo, anzi ha da pochi anni reso attivo il suo nuovo studio SEVENTH SENSE e potete essere informati sulle sue imminenti produzioni grazie al sito www.jahworks.co.uk .


Vibesonline.net - 2002

Per tornare all'inizio pagina
Per tornare all'indice delle recensioni


Between '80s and '90s anybody who believed that reggae was just jamican hits like "Bandelero" or Chaka Demus & Pliers' songs would have seen, if listened to a track like 'WICKED RULE' by Martin Campbell, a tune very far from the then dominant idea of reggae.

The use of traditional instruments and a warm ancient feeling, along with a clear and very fat bass line and digital drums, Martin Campbell's strange voice with his powerful lyrics of reality and culture, but overall the unusual, wrongfooting trumpet play create the sensation of something of totlly new and exciting. It was the sound of Jah Works, the label Rej Forte created in Reading, UK.

That 12" single quickly became a classical for the whole underground movemement which was spreading in England in those years. A reaction to the "light" course of jamaican reggae of the '80s? A need to restore social themes and rastafarianism? A stimulation from the economic accessibility of the latest technologies? A strong request also from the "alternative" white public? Any question you pose, Jah Shaka's followers could give you many answers, and the effects of that UK digital roots extraordinary golden season (first half of the '90s) are still to be told and discovered again.

Among the main charachters of that scene, Rej Forte contribution has been one of the most original and recognizable, perhaps thanks to the distance between the "countryside" in which he's living and the London scene.

A difference between Jah Rej and the other producers was a very light digital approach (except for drum machines digital patterns), according to a recording philosophy which preferred live sound and didn't disregard guitars and solos to obtain a sound tissue warm and deep, which with the right contribution by label's different vocalists reached high levels of emotion and magic.

We wrote about Martin Campbell and his first single (included later in the album THE DREAM IS OVER), but we can't forget the voice of Donette Forte, with her 1991 album WILDERNESS: "this is reggae, check your reality... are you rocking are you jamming to the rhythm of resistance".

This compilation contains some of these tracks, but also some rare pieces, like Martin Campbell's 7" RICHMAN, alternative mixes and dubplates, with the presence of names like GT Moore and Crusaders, covering all the last decade until the new millennium.

Rej Forte is still active and indeed he improved his productions with a new studio, SEVENTH SENSE. Any info can be found on www.jahworks.co.uk.


Vibesonline.net - 2002

Back to top page
Back to reviews index


This page is part of the Vibesonline.net web-zine
home page http://www.vibesonline.net