header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  


Artist: Luciano
Title: Great Controversy
Label: Jet Star

Artist: Luciano
Title: A New day
Label: VP

Recensito da: Per Tosi
Scroll to right column for english version


Abbiamo gia' detto di come ci siano un'infinita' di dischi di Luciano in circolazione, sia nel mercato dei CDs che soprattutto nel mercato dei jamaican singles. Qualcuno sulla stampa inglese ha paragonato questa situazione ormai prossima alla saturazione, a quella di Frankie Paul durante gli anni ottanta. Dei tantissimi singoli di Luci continuiamo a parlare nella nostra rubrica dove recensiamo i singoli.

Per cio' che riguarda gli albums, negli ultimi dodici mesi dapprima sono usciti due live albums su due etichette diverse e provenienti comunque anche da tue tours diversi. Ora invece escono due albums di nuovo materiale praticamente in contemporanea, uno prodotto da Danny Ray e la Jet Star crew in UK, l'altro prodotto quasi completamente da Dean Fraser in Jamaica ed uscito sulla etichetta americana VP che in questo momento sta quasi monopolizzando il mercato mondiale dei CD reggae. Pare che tra l'altro Luciano abbia cercato invano di evitare che i due CDs uscissero in contemporanea, probabilmente temendo che si danneggiassero l'un l'altro.

Incominciamo a parlare di 'Great controversy', un lavoro sicuramente superiore alle aspettative, se pensiamo che in esso Luci canta i suoi brani e non e' responsabile della produzione e spesso gli artisti che si autoproducono sono piu' concentrati sui lavori 'casalinghi' e lasciano agli altri producers le briciole del loro repertorio e del loro tempo.

'Great controversy' e' un solidissimo roots album senza alcuna caduta di tono e con un avvio veramente sorprendente con quattro bellissimi brani come 'Road block', la potentissima 'Call on Yaweh', 'Great controversy' e la gia' nota 'Legalize it' (ottima cover dello storico brano di Peter Tosh, gia' uscita su singolo). Tra i restanti brani spiccano 'Empress love' sul ritmo di 'I'm still waiting', ed altre chicche di roots reggae come 'Bandits' (nuovo singolo tratto dall'album dopo 'Legalize it' e 'Call on Yaweh'), 'Why?' o 'Patiently'.

I testi purtroppo non sono inclusi nel digi-pak che contiene il CD ma dagli sprazzi che ai primi ascolti si possono percepire la credibilita' conscious di Luci e' assolutamente intatta. E' molto bello (almeno per il sottoscritto) vedere come il reggae inglese sta risorgendo anche attraverso la capacita' di produrre lavori di questo calibro e di sapere fornire supporti adeguati ad un super-campione come Luciano.

Questo 'Great controversy' lascera' delusi gli amanti del dancehall reggae (se non sbaglio erano rimasti delusi anche da 'Sweep over my soul') e comunque piacera' molto agli amanti della vena soul/gospel e del grande talento di Luciano. Concludo citando in questo senso le 'brucianti' interpretazioni del Messenger nientemeno che di 'Rivers of Babylon' e di 'Amen' e la bellissima celebrazione della sua figura paterna nel country-reggae di 'Good papa'.

A proposito di gospel-reggae ed atmosfere 'churcical', 'A new day' si apre con 'No night in Zion', un tradizionale nyabinghi con Skully e Bongo Herman alle percussioni insieme alla Fire House Crew. Come si e' detto Dean Fraser produce quasi tutto il CD per la sua Cannon Productions: le eccezioni sono o farina del sacco della Qabalah Music dello stesso Luciano unitamente a Mikey General, produzioni della Taxi family, oppure lavoro di vari produttori nel caso dei brani inclusi in 'A new day' ma gia' usciti su singolo.

Questo 'A new day' presenta ben diciassette brani, ed e' un ottimo lavoro,molto diverso da 'Great controversy': la vena generale e' un po' quella di un gioioso soul-reggae (i brani su accordi minori sono in minoranza) molto elegante e veramente molto intenso, anche se non mancano momenti di discontinuita, ed il seppur ottimo lavoro di Dean Fraser, a mio avviso non riproduce la magia delle produzioni Xterminator che abbiamo sentito in passato per Luciano su brani analoghi.

Una impressione che ho avuto fin dai primi ascolti e' la similitudine a certi bellissimi vecchi albums del grande Dennis Brown di questo 'A new day', con i suoni roots in minoranza e la classe di Luciano in evidenza in queste vigorose tracks reggae-gospel. Per esempio, dopo 'No night in Zion' c'e' 'O father I love thee' in cui Luci manifesta il suo amore per Jah Rastafari su un groove che ricorda molto 'Sitting and watching'. Tra gli altri brani notevoli abbiamo la sublime 'Happy people', 'Road of life' (una version di 'Hold on what you've got' di Dennis Brown, a proposito), la splendida 'Save the world' (echi di Morgan Heritage) e 'God is my friend' in cui Luciano riprende il famoso brano di Marvin Gaye presente nel classico 'What's going on'.

Per gli amanti dei ritmi jamaicani classici abbiamo 'Traveller' sul 'Darker shade of black' riddim (quello che ricorda 'Norvegian wood' dei Beatles) o 'Journey' (gia' su singolo) in cui il ritmo e' una notevole resa di'Thank you lord' dei vecchi Wailers. Anche gli amanti dei pezzoni roots in minore apprezzeranno lo stepper di 'Nah give up' (gia' uscita su singolo: e' l'unico brano prodotto da Luci e Mikey in tutto il CD), la maestosa 'African skies' e 'Hardcore'. E' veramente tanta la carne al fuoco nelle diciassette tracce di questo 'A new day' e devo dire che se Luciano non raggiunge i livelli di 'Where there is life', in questo CD dimostra comunque il suo spettacolare talento.

Se si considerano entrambi i lavori comunque, il presente del nostro amato Messenger e' adeguatamente rappresentato in essi anche per chi non compra molti jamaican singles.


Vibesonline.net - 2001

Per tornare all'inizio pagina
Per tornare all'indice delle recensioni - Back to reviews index


Luciano is getting out a great amount of music in both the markets of the jamaican singles and the worldwide distribution CDs. Speaking of his albums, in the last tvelwe months we saw the release of two different live CDs for two different labels, luckily coming from different tours too. Now we are greeting the release of two studio CDs, one produced in UK by Danny Ray and the Jet Star crew and the other one produced by Dean Fraser in Jamaica and distributed by the VP label.. It is written Luciano tried to avoid the albums get released together probably worrying about overexposure.

We start talking about 'Great controversy', a very solid roots set without any filler track, starting with a serie of four impressive tunes as 'Road block', the mighty 'Call on Yaweh', 'Great controversy' and the famous 'Legalize it' (Peter Tosh's cover released as single by Jet Star at the end of the last year). Between the other tracks we like 'Empress love' (over the Wailers' 'I'm still waiting' riddim), and other powerful roots reggae grooves as 'Bandits' (this one is the new Luciano's single on Jet Star), 'Why?' or 'Patiently'.

Lirically, the messenger is putting very strong messages in every tune of this album. It's very interesting to see how the Jet Star producing team is releasing strong singles and albums getting exploitation to the UK reggae scene and providing an heavyweight champion as Luciano with very good riddim tracks in this CD. 'Great controversy' will not fit exactly to dancehall people, but will make happy all Luciano's followers.In 'Great controversy' Luciano is getting some very good gospel/binghi track as his renditions of 'Rivers of Babylon' and 'Amen'. He prays homage to his father too in a country reggae number by the title of 'Good papa'.

It is the wonderful binghi track 'No night in Zion' the opening track of 'A new day'. In this brilliant track we found the foundation drummers Skully and Bongo Herman at binghi percussions. As we said Dean Fraser is producing almost all the set for his Cannon production, apart of few tracks produced by Luciano himself, the Taxi family and several others producers that did produce the tracks already out on singles.

'A new day' is featuring seventeen tracks and is quite different than 'Great controversy'. The vein of the whole work is on his joyful and elegant soul reggae mood (the most of the tracks ore on major chords): the production by Dean Fraser is very good but it is not reaching the heights of the Xterminator productions for the past Luciano albums. 'A new day' is very similar to some Dennis Brown classic albums with a good mix of crooning and roots style in it: the Crown Prince is tributed by tunes as 'Oh father I love thee' on a riddim that reminds me 'Sitting and watching', and 'Road of life' on the 'Hold on what you've got' riddim.

Between the other peaks of the album we have the sublime 'Happy people', 'Save the world' and a nice rendition of Marvin Gaye's classic 'God is my friend'. For the lovers of classic reggae riddims we have 'Traveller' on the 'Darker shade of black' riddim and 'Journey on the Wailers' 'Thank you lord' riddim. The roots side is coming with the heavy stepper 'Nah give up' (released by Luciano as single on his Qabalah label last year), the heartical 'African Skies' and 'Hardcore'. Luciano surely did work hard to write this album and if 'A new day' is not reaching the beauty of 'Where there is life' we can say this is a truly great work getting in evidence his very special talent of writer and performer.


Vibesonline.net - 2001

Back to top page
Back to reviews index


This page is part of the Vibesonline.net web-zine
home page http://www.vibesonline.net