header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  


Artist: Luciano
Title: Gideon
Label:Vizion Sounds

Recensito da: Pier Tosi


Negli anni novanta Luciano ha rappresentato per la Giamaica uno dei principali interpreti della modernizzazione dello spirito roots reggae anche se a conti fatti le alterne vicende creative hanno fatto si che sul lungo periodo non mantenesse gli standards qualitativi di quella fantastica stagione. In particolare i suoi ultimi anni sono stati ricchi di alti e bassi ed i suoi tantissimi singoli di livello piuttosto scadente per una miriade di piccole etichette giamaicane hanno purtroppo contribuito a disperdere la creatività di questo artista. Se nel 2004 Luciano ci ha fatto sognare con un ottimo CD come ‘Serious times’, il 2005 è stato per lui in generale un anno abbastanza da dimenticare, non fosse per questo brillantissimo ‘Gideon’ uscito proprio sul finire dell’anno. In un notevole sforzo l’etichetta guyanese Vizion Sounds ha supportato al meglio ‘the Messenger’ portando in studio i migliori session men giamaicani per un lavoro interamente composto di canzoni originali e non di do-overs dei soliti ‘ritmi’ usati, anche da Luciano, gia’ centinaia e centinaia di volte. In ‘Gideon’ lo spirito roots arricchito da timbri gospel di Luciano è sottolineato al meglio da una ottima qualità compositiva e dagli arrangiamenti in cui l’approccio ritmico tradizionale si mette al servizio delle canzoni come non succede spesso nel reggae attuale. Che in questo lavoro si faccia sul serio è gia’ evidente nell’apocalittica preghiera di apertura intitolata ‘Luciano’s chant’. Il misticismo permea altri episodi cruciali come ‘One nation’ e ‘Warning’ mentre Luci strizza l’occhio ad atmosfere piu’ gioiose in tracce come ‘Never forget your roots’, ‘Kill bill’ e ‘Over and over’. In ‘Dancehall vibes’ il ‘messaggero’ sembra tornare indietro al suo periodo Exterminator in una vitale celebrazione dei sound systems in cui il suo saluto raggiunge anche le crew italiane! La vena in cui tuttavia Luciano emoziona di più è quella delle ‘reality songs’ ispirate dal desolante quadro sociale giamaicano: canzoni come ‘Circumstances’, ‘Crying out’ e ‘Desperate child’ cercano di dare speranza e gioia dove c’è ben poco di cui gioire ed il calore raggiunto dal cantante ci fa dimenticare i molti episodi poco edificanti della sua recente carriera. La stampa inglese parla di ‘Gideon’ come del migliore CD di Luciano da quando nel 1999 ha lasciato la Exterminator ed a nostro avviso questa è una palese esagerazione. Se Luciano comunque ultimamente non ci stupisce più, il suo temperamento è in grado di emozionarci parecchie volte in questo ‘Gideon’ che costituisce sicuramente il suo lavoro meglio riuscito degli ultimi tempi.


Vibesonline.net - 2006

Per tornare all'inizio pagina
Per tornare all'indice delle recensioni



 

 


This page is part of the Vibesonline.net web-zine
home page http://www.vibesonline.net
web design: Vibrazioni Visive - mimmo@bassculture.it