header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  


Artist: Million Stylez
Title: From afar
Label: KBC

Recensito da: Pier Tosi


Per quelli che seguono da vicino le ultime tendenze della dancehall e gli ultimissimi nuovi artisti il nome di Million Stylez non sarà una novità. Per gli altri stiamo parlando di un giovane artista nato nel 1981 da madre francese e padre giapponese (il suo vero nome è Kenshin Iryo) e cresciuto in Svezia (dove vive) innamorandosi ben presto di hip hop e dancehall. Le sue quotazioni sono salite ultimamente soprattutto grazie a singoli come ‘U neva know’ e soprattutto ‘Miss fatty’ usciti per la sua etichetta KBC per cui ora esce anche questo eccellente debutto di lunga durata. Million ama la dancehall ed il suo stile è leggero,energetico e mai volgare. Dopo un’intro molto ‘far east’ ‘From afar’ parte con ‘All night’ su un beat ‘etnico’ un po’ alla ‘diwali’ e prosegue snocciolando le qualità di questo ragazzo attraverso la dancehall di ‘Miss fatty’ e ‘U neva know’ ma anche l’eccellente new roots di un pezzone come ‘Give me the strength’. Nonostante alcuni links giamaicani (nell’estate del 2005 Million sull’isola del reggae è arrivato quarto al concorso per giovani talenti Red Stripe Big Break) la produzione è tutta svedese e mantiene un buon livello generale anche senza fare sfracelli: il pregio generale è che i suoni non sovrastano la voce ‘pulita’ di Million Stylez mantenendolo in evidenza e dandogli gli strumenti per dare una buona impressione a chi ascolta. Le intenzioni di Million sono di impressionare bene sia su ritmi dancehall come in ‘Gimme a try’ o Keep it blazing’ ma anche su atmosfere ispirate maggiormente dal reggae classico come in ‘Giving U’ e ‘Rainy days’ e possiamo dire che questo ragazzo riesce nel suo intento. Anche la title track si rifà a suoni roots moderni, mentre lo stile hip hop fa capolino in brani come ‘Whatz up now’, ‘My pen and my pad’ e la conclusiva ‘Lifestory’ dove questo giovane vocalist racconta con grande sincerità la sua storia. Oltre alle quindici tracce previste dalla tracklist c’e’ una traccia fantasma ‘inna pop reggae style’ dedicata alla ganja che chiude un esordio tutto sommato più che positivo.


Vibesonline.net - 2007

Per tornare all'inizio pagina
Per tornare all'indice delle recensioni



 

 


This page is part of the Vibesonline.net web-zine
home page http://www.vibesonline.net
web design: Vibrazioni Visive - mimmo@bassculture.it