header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  


Artist: AA.VV.
Title: Flag flown high. The best of Bobby Digital roots productions
Label: Maximum Pressure

Recensito da: Mimmo Superbass
Scroll to right column for english version


La Pressure Sound di Pete Holdsworth ed Adrian Sherwood rompe il muro dei '90, portando la sua azione di revival ragionato e competente nel pieno del decennio appena trascorso. Per farlo inaugura una nuova sublabel chiamata MAXIMUM PRESSURE, che cercherà di dare più dignità e ordine alle più recenti espressioni del caotico ininterrotto flusso di musica giamaicana, senza dover aspettare che passino decenni.

La bandiera del roots reggae ha sventolato nel corso di tutti i '90, e Bobby Digital è uno di quelli che più hanno contribuito a spingerla bene in alto. Lui e Fatis Xterminator Burrell sono stati i due produttori che hanno elevato tutti gli standard dell'industria musicale giamaicana, sia nel business che nella produzione tecnico-artistica vera e propria.

La scuola primaria di Bobby Digital è stata il ghetto, le strade di Kingston dei '70 piene di musicisti e sound system. L'università invece è stata la yard dell'altro grande imprenditore King Jammy, da cui ha imparato a valutare e guidare gli artisti, a mixare, a fiutare l'hit.

La familiarità e la conoscenza acquisita con le tecnologie digitali, nell'epoca e nel luogo da cui cominciavano a dettare legge nel reggae biz, infine determinarono il soprannome "Digital B". Una sigla che a partire dal 1989 diventò un nuovo marchio sulla scena giamaicana, con uno studio all'avanguardia ed una nuova etichetta.

Digital B cominciò subito a determinare pesantemente il reggae dei '90 lanciando la stella di Shabba Ranks, suo amico d'infanzia. Alcune delle tracce più conscious registrate da questo grande dj sono contenute in questa compilation, come "Serious Time" insieme a Cocoe Tea e Admiral Tibet, "Dem a bawl" con i Morgan Heritage, "Heart of a lion" sul ritmo marleyano "The heathen".

La rivisitazione di ritmi del passato riguarda la maggior parte delle tracce, come del resto ha caratterizzato tutta l'ondata neo-roots giamaicana dei '90. Sembrerebbe quasi una riconciliazione fra la ricca tradizione strumentale del passato ed il reggae digitale, resa possibile dall'affinamento della tecnologia dopo la traumatica rivoluzione degli anni '80.

Questo concetto viene espresso meravigliosamente dalla ricreazione digitale persino dell'ancestrale ritmo del nyabingi, in voga a metà del decennio col "Kette Drum" riddim (senti "Flag flow high" di Cocoa Tea e Shabba).

L'aggettivo "roots" si riferisce anche alle liriche conscious e culturali, ecco quindi icone del rasta reggae moderno come Garnett Silk, Sizzla, Capleton, Yami Bolo e sopratutto Morgan Heritage, lanciati e scoperti proprio su Digital B.

Si tratta nel complesso di tunes che molti di quelli hanno acquistato più o meno regolarmente dischi giamaicani negli ultimi 6-7 anni dovrebbero in gran parte avere nella loro cassettina dei 7". Se non siete fra questi fanatici questa è un ottima occasione di avere tutta insieme una splendida manciata di grande reggae music.

Ed in più non manca qualche chicca inedita: l'intro biblica di Garnet Silk sul natural mystic riddim, "Trod Mound Zion" di Sizzla su Fade away, e la deliziosa "Chill I soul" di Yami Bolo. Completa il quadro la confezione impeccabile ed il book, che fornisce ottime chiavi di lettura storiche e critiche per quello che ascolti.


Vibesonline.net - 2002

Per tornare all'inizio pagina
Per tornare all'indice delle recensioni


Pete Holdsworth's and Adrian Sherwood's Pressure Sound, after a fruitful joint venture with the Maximum Sounds label, breaks the wall of the '90s, bringing its action for a good wiev to reggae of the just passed decade. To do that there is a new sublabel called Maximum Pressure, whose goal is to give more dignity and order to the most recent expressions of the chaotic flow of jamaican music.

Roots reggae's flag waved along all '90s, and Bobby Digital is one among those who most contributed to push it high. He and Fatis Xtermniator Burrel were the two producers who elevated all standards of jamaican music standards, both on the business side and the technical and artistic side itself. Bobby Digital's primary school has been the ghetto, '70s' Kingston's streets full of musicians and sound systems.

His university has been KingJammy's yard, where he learned to evaluate and lead the artists, to mix and to guess the hit. The confidence with, and the knowledge of, digital technologies, in the time and the place from where they began to rule the reggae biz, finally determined the name "Digital B", a name which since 1989 became a mark on the jamaican scene, with a studio with the atest technologies and a new label.

Digital B started immediately to canalize '90s' reggae promoting the star Shabba Ranks, his childhood friend. This compilation includes some of the most conscous tracks recorded by thi s great dj, like "Serious time" with Cocoa Tea and Admiral Tibet, "Dem a bawl" with Morgan Heritage, "Heart of a lion" on Marley's riddim "The heathen".

Rivisiting the riddims of the past is a constant for most of the tracks , as well as for the whole new roots jamaican wave of the '90s. It seems a reconciliation between the rich instrumenatl tradition of the past with digital reggae , made possible by the tuning of technology after the traumatic revolution of the '80s. This concept is wonderfully expressed by the digital representation of the ancestral nyabingi, actual during the middle of the decade with the "Kette drum" riddim (see for this Cocoa Tea and Shabba's "Flag flow high").

The word "roots" refers also to conscious and cultural lyrics, and this is represented by modern rasta reggae icons like Garnett Silk, Sizzla, Capleton, Yami Bolo ando overall Morgan Heritage, discovered ans pushed up by Digital B. Their tunes are probably already in the 7" box of whoever bought quite regularly jamaican records during the last 6-7 years, otherwise this is an excellent opportunity to get a wonderful bunch of great reggae music.

Moreover, there is some unreleased pearl: Garnett Silk's biblical intro, Sizzla's "Trod mount Zion" on Fade away riddim, and the delicious Yami Bolo's "Chill I soul". The whole picture is made perfect by an excellent package and the booklet, which offers some very good keys to understand what you can read and what you can listen.


Vibesonline.net - 2002

Back to top page
Back to reviews index


This page is part of the Vibesonline.net web-zine
home page http://www.vibesonline.net