header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  


Artist: Various Artists
Titles: Fisherman Style
Label: Blood & Fire

Recensito da: Pier Tosi


Dall’incontro tra il trio vocale dei Congos e Lee Perry nacque nel 1977 un album capolavoro come ‘The heart of Congos’ ma il rifiuto di Chris Blackwell di distribuirlo a livello mondiale sulla sua Island label lo relegò per anni allo status di gemma per collezionisti del reggae. La giustizia arrivò finalmente nel 1996 con la sontuosa riedizione dell’album in CD ad opera della etichetta specializzata Blood & Fire. Nel 2006 i Congos si riuniscono e collaborano ancora con Blood & Fire per questo ‘Fisherman style’ in cui troviamo ventidue nuove variazioni sul tema di ‘Row fisherman row’ insieme alle due versioni originali. La magnifica traccia di apertura di ‘The heart of Congos’ vede intrecciate le cristalline armonie vocali dei Congos ed i magici suoni dei Black Ark Studios di Lee Perry: le liriche celebrano il ruolo del pescatore, una mansione cui molti Rasta originali erano dediti per poter vivere onestamente ed essere coerenti con i precetti dello stile di vita che avevano scelto. Il tema della canzone dei Congos è ripreso qui magistralmente da vecchi leoni come Big Youth con la sua ‘Feed the nation’ e U Roy con ‘Fisherman style’. Sempre tra i cosiddetti ‘foundation artists’ abbiamo prove notevoli da Horace Andy, Michael Rose e Max Romeo mentre non poteva mancare il sax di Dean Fraser sempre straordinario nella sua ‘Fisherman anthem’. Nell’altro strumentale presente nel doppio CD il melodica player Raggamonica paga tributo ad Augustus Pablo con la sua ottima ‘Fisherman’s melody’. Luciano apre magistralmente la parte dedicata agli artisti del nostro tempo con la sua ‘Going home’, seguito da Lutan Fyah con ‘Whitewash walls’. Anche se mancano altri artisti di spicco il fuoco continua a bruciare con il misconosciuto cantante dominicano Paul St.Hilaire la cui ‘Carthage’ è per chi vi scrive la ‘gemma’ del CD, e con il bel cut di Lucan I. Se avete amato ‘The heart of Congos’ e pensate di reggere ventiquattro versioni diverse dello stesso brano suonate di seguito dovete assolutamente procurarvi questo ‘Fisherman style’: tra l’altro in entrambi i CDs sono presenti due brevi videos girati in Giamaica durante la registrazione del disco.


Vibesonline.net - 2006

Per tornare all'inizio pagina
Per tornare all'indice delle recensioni



 

 


This page is part of the Vibesonline.net web-zine
home page http://www.vibesonline.net
web design: Vibrazioni Visive - mimmo@bassculture.it