header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  


RAS 1997: fire pon Rome!

a cura di Mimmo Supernass.
Pubblicato su Vibes fanzine 1997


Alle 15.00, ora prevista per l'inizio del terzo RAS, negli ampi cortili del Forte Prenestino regnava il silenzio, insieme ad un sole che bruciava ed un caldo appiccicoso. Colonne di casse acustiche sorgevano silenziose e sparse per tutta l'area, come dei misteriosi monoliti.
Ad accendere il primo amplificatore e' stato il Ghetto Youth Promotion Sound, sistemato vicino ai portici dell'ingresso, quasi a fare gli onori di casa a quelli che arrivavano.
Da allora in poi e' stato un caleidoscopio di suoni reggae, un piacevole impasto acustico che rinfrescava l'aria di una pigra domenica pomeriggio estiva. Sound Systems grandi e piccoli insediati in ogni spazio utilizzabile del Forte, ognuno con il suo stile, ognuno con la sua storia.
I "veterani" ONE LOVE, WAR, GHETTO YOUTH, SATTAMASSAGANA, VILLA ADA, SISMA, NEUROLOGIC, e le new entries di quest'anno CULTURE SYNDACATE, ISHENCE, JAH LOVE, BLACK HEART, VIBRA.
One Love Hi Pawa ha pompato i suoi bassi ancora unici in Italia, occupando una vasta area, gestita senza problemi: impossibile non essere coinvolti nel raggio d'azione dei One Love!
DJ WAR si e' distinto stilisticamente alternando roots e dub con hip hop e Jungle.
Il neonato VIBRA e' stato messo a dura prova da una postazione infelice, proprio in mezzo ai Sound piu' grossi, ma ha tenuto bene grazie ad una fedele crew ed uno staff di prima qualita' (Fabri selector e Ciccio Man MC).
Sattamassagana HiFi ha scioccato tutti con delle nuove casse a scivolo di dimensioni monumentali.
Sisma Sound ha picchiato duro con un sistema del Suono feroce e molto potente, molto adatto alle selezioni hardcore preferite dal silecta Gianni.
Villa Ada giocavano in casa, ed il loro spazio in un corridoio di muri che facevano rimbalzare i suoni potenziandoli, era uno dei piu' caldi e partecipati.
Jah Love Force ha preferito una location piu' intima e buia, in uno dei locali aperti del Forte.
Ishence Sound, da Perugia offriva selezioni di qualita', ed al calare della luce ha acceso le sue casse di lumini colorati.
Casse illuminate anche per i lucchesi Black Heart, con un'esordio di prima classe, forti di un preamp made in UK e con le casse che odorano ancora di legno e colla.
I loro vicini Neurologic Dub Brigade invece il PRE se lo sono autocostruito, e sono i primi in Italia a farlo secondo certi criteri.
Culture Syndacate da Viterbo, sound popolare tutt'uno col Centro Sociale Valle Faul, sono un sound nuovo ma dalle radici antiche, diretto da un esperto amante del reggae come Paolo "Doctor Pablo".
Le selections piu' caratterizzate: Sisma e' piu' ragga-oriented degli altri, Ghetto Youth ha suonato una maggiore quantita' di UK dub progressivo, Sattamassagana ama le oldies e suona parecchio Bob Marley, tutti sono ben forniti di singoli import e seguono gli ultimi sviluppi della musica giamaicana, dimostrando una crescente maturita' della scena reggae italiana.
Adesso solo un dubbio si aggira fra gli organizzatori del RAS, se i Sound italiani continuano ad aumentare, dove li metteranno l'anno prossimo? Forte Prenestino era tutto pieno, forse bisognerebbe cominciare a pensare di uscire all'esterno portando la musica nelle strade, come il Carnival di Londra.


Vibesonline.net - 1997

 

Per tornare all'inizio pagina - Top page
Per tornare all'indice "various" - Back to the "various" index



This page is part of the Vibesonline.net web-zine
home page http://www.vibesonline.net