header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  

Artist: Chop Chop Band
Title: Fiore di Terra
Label: Avvenimenti

Recensito da: Pier Tosi


Un nuovo disco reggae italiano, frutto di una operazione seria (e' uscito con Avvenimenti all'ottimo prezzo di L.6000 e avra' sicuramente raggiunto parecchia gente) arriva dalla puglia, terra di cui ormai a cercare descrivere l'affetto per il reggae si rischia di finire nell'ovvieta'.
Chop Chop Band e' attiva a Barletta gia' da parecchio tempo, il tempo di crescere sia artisticamente che di organico (ormai hanno raggiunto la decina di elementi) e di suonare e divertirsi e produrre questo 'Fiore di Terra', loro prima prova discografica.
La prima cosa che viene da dire mentre si ascolta questo 'Fiore di terra' e' che Chop Chop, pur assimilando molto bene lo spirito del reggae autentico, resta comunque anche ben ancorata alla tradizione musicale italiana, e soprattutto una tradizione di musiche assai ispirate e di liriche fieramente militanti.
Se per esempio Sud Sound System ha rielaborato la ricerca delle radici del roots reggae, utilizzandola per ritrovare le loro radici culturali all'interno di una tradizione 'liberatoria' (sia per chi canta che per chi ascolta e soprattutto chi balla) come la dancehall (le dancehalls hanno fatto parte in un modo o nell'altro di tutte le culture popolari di questo mondo), Chop Chop suona molto bene un buon one-drop, supportato da una ottima sezione fiati, ma le sue melodie sono melodie calde, semplici, familiari in cui si ritrova molto bene un cantato con una scansione del testo italiana che non cerca per nulla di imitare modelli stranieri.
Insomma un reggae suonato molto bene, semplice ed immediato ma non banale, a riecheggiare una certa canzone italiana (durante l'ascolto mi vengono in mente per esempio i Gang o Ivano Fossati) con testi molto belli che parlano (tra le tante cose) di amore, rabbia, lotta al conformismo, liberazione e rivoluzione.
'Fiore di terra' e' un disco molto sincero e forse non piacera' a chi e' per l'esterofilia a tutti i costi anche nel reggae, ma io lo raccomando ugualmente a tutti. Ultima raccomandazione: Chop Chop Band si sta preparando a girare l'Italia piu' di quanto non abbia fatto finora, quindi occhio ai manifesti dei concerti sui muri della vostra citta'.


Vibesonline.net - 1998

Per tornare all'inizio pagina
Per tornare all'indice delle recensioni - Back to reviews index