header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  

Artist: Jahng
Title: Jahng

Recensito da: Pier Tosi
Scroll to right column for english version


Ecco un altro lavoro autoprodotto che ci arriva da Roma e si va ad aggiungere alla rappresentanza degli album reggae italiani di questo 1996. Jahng e' una formazione in attivita' dagli inizi degli anni '90 ed e' arrivata ora al primo lavoro, ambiziosamente autoprodotto su CD. A dare loro un contributo determinante troviamo al mixaggio D.raD di Almamegretta, e la sua presenza e' decisamente avvertibile. Nove brani (compresi 3 dubs uno dei quali originale) di ispirazione digital roots tra cui non esito a segnalarvi "Etiopia", il roots lovers "True love" e l'esplosivo dub originale "Your way", in cui si ritrovano tracce di On-U-Sound in particolare e comunque delle attuali sonorita' digital dub in genere. Concludendo con il gioco dei pregi e difetti, una piccola carenza sta in alcuni episodi non originalissimi e nei testi in genere un po' inferiori alle idee musicali, mentre il grande pregio sta proprio nella forza e nell'equilibrio dell'album e nella ricercatezza dei suoni.


Vibesonline.net - 1996

Per tornare all'inizio pagina
Per tornare all'indice delle recensioni - Back to reviews index


Here is another self produced work coming from Rome, that is going to be added to the lot of Italian reggae albums of 1996. Jahng was founded at the beginning of the 90's and this is their first self produced record, issued on CD. The whole work is mixed by Almamegretta's D.raD and his presence is finally recognizable. On the CD there are nine songs (including two dub versions and an original dub). Between these nine songs I want to mention "Etiopia", the roots-lovers oriented "True love" and the strong original dub "Your way", in wich you can recognize some On-U-Sound (or generally digital dub) influences. If I have to say the values and the lacks, a little lack is in some songs a little under the average, and in the lyrics more feeble than the music. The good value is in the big strenght and in the great balance of the album and in the refinement of the sounds.


Vibesonline.net - 1997

Back to top page
Back to reviews index